Cartoline: la guerra dei bambini

Durante il primo conflitto mondiale nelle illustrazioni destinate all'infanzia agiva una sottile, ma martellante, propaganda bellicista. I piccoli venivano invitati a "giocare alla guerra": i maschi vestivano da soldati, le femmine da crocerossine. Ma dal 1918 ai tratti baldanzosi si sostituirono quelli disperai degli orfani in cerca di aiuto economico il nemico, con rappresentazioni che diventano sempre più crude e spietate man mano che il conflitto si radicalizza.
Nicoletta Martinelli, Avvenire ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook