Con le mamme delle ragazze rapite: “Un anno di parole, ora ridatecele”

Letto 2000 volte
Etichettato sotto

La Repubblica
14 04 2015

Le ragazze di Chibrok sono un ricordo. Un dolore fitto, piantato nel cuore e nell’anima della Nigeria. I loro volti, le loro vite valgono ormai una speranza, una causa, una mobilitazione

 

Altro in questa categoria: Le rivolte dei migranti in Grecia »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook