A morte l'attetatore di Boston. Inutili gli appelli alla clemenza

Condanna a morte per Dzhokhar Tsarnaev, l'attentatore della maratona di Boston di due anni fa. L'aveva chiesta Eric Holder, ormai ex ministro della Giustizia progressista di un'amministrazione, quella di Barack Obama, che di certo non sostiene a spada tratta la pena capitale. E il patibolo è stato da tempo abolito in Massachusetts: lo Stato nel quale è avvenuta la strage e nel quale Tsarnaev è stato giudicato.
Massimo Gaggi, Corriere della Sera ...
Altro in questa categoria: Come l'aula del preside »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook