Turchia: donne di spalle a Erdogan, protesta sui social network

Etichettato sotto

La Repubblica
03 06 2015

Girate, spalle a Erdogan, le donne turche protestano contro le ultime dichiarazioni del capo di Stato, giudicate sessiste. "Vi prego di perdonarmi, ma la mia decenza non mi permette di dirvi cosa significa voltare le spalle a me e fare il segno di vittoria", ha detto Erdogan il primo giugno, commentando il gesto fatto da alcune donne al passaggio del bus sul quale viaggiava il presidente (Video). E' successo nella provincia di Igdir, nella Turchia orientale, protagoniste un gruppo di sostenitrici del partito filo curdo Hdp. "Se avete un pò di gentilezza, onore e capacità, allora il posto per la politica è il Parlamento", ha aggiunto il premier, affermando che solo le deputate hanno il diritto di protestare contro il presidente turco. E la protesta corre anche sui social network con l'hashtag #sirtimizidonuyoruz.

Non è la prima volta che le donne in Turchia protestano contro il partito del presidente l'Akp attraverso i social media. A luglio del 2014 centinaia di donne hanno postato le proprie foto mentre ridevano con l'hashtag #kahkaha (rido) e #direnkahkaha (resisto, rido) per protestare contro il vicepremier Bulent Arinc che aveva chiesto alle donne di non ridere in pubblico.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook