Imprenditori dell'odio

Nel degrado senza fine della nostra (si fa per dire) classe dirigente, non spiccano solo faccendieri, criminali e politici di seconda fila di Mafia Capitale. Accanto al latrocinio e alla corruzione, c`è la violenza, la volgarità di personaggi di primissimo piano, leader di partito che l'Italia ha conosciuto anche come ministri di peso. Uno di questi è Roberto Maroni, tra i principali protagonisti di quel coro d'odio contro gli immigrati che fomenta la rabbia sociale e pericolosamente sovrasta la più grande tragedia in atto tra Africa e Medio oriente.
Norma Rangeri, Il Manifesto ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook