Soldi, corruzione, potere tutto in cinque regole così è finito il Pd romano

Pawel Kuczynski-Politica-Corruzione
Nel partito capitolino c'è un filo trasversale che lega le correnti. [...] Qui di alto non c'è nulla, solo alcuni conti in banca del piccolo potere politico locale a cui è sfuggito di mano un poderoso gioco di ruolo. Il cui obiettivo, come in ogni gioco, è quello di conquistare il potere con ogni mezzo. Lecito e illecito, in questo caso. [...] Ci sono i reati, i guerci e gli infiltrati, gli sprovveduti e i lestofanti. Poi c'è un sistema politico - il campo di gioco che non è molto diverso da quello di tanti altri luoghi che non sono Roma, un sistema collaudato su base nazionale. Cambiano i nomi, ma le regole sono quelle.
Concita De Gregorio, La Repubblica ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook