Ma la piazza rossa di Syriza avverte il premier: "Non è più tempo di concessioni"

Obiettivo: dire all'Europa - come recita lo striscione teso nel mezzo di Syntagma che "la democrazia non si ricatta". E ricordare al governo che "l'ora delle concessioni è finita e che non si può più fare passi indietro rispetto alle promesse elettorali". [...] Le ferite di cinque anni d'austerity hanno lasciato segni profondi.
Ettore Livini, La Repubblica ...
Altro in questa categoria: Ventimiglia di ipocrisia »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook