×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

Belize, il braccio della morte ora è vuoto

Etichettato sotto

Le persone e la dignità
30 07 2015

Il 13 luglio l’ultimo uomo in attesa di esecuzione in Belize, Glenford Baptist ha ottenuto la commutazione della condanna a morte da parte della Corte suprema.

Così, a 30 anni dall’ultima esecuzione nell’ex colonia britannica situata in America centrale – quella di Kent Bowers, impiccato per omicidio il 19 giugno 1985 – il braccio della morte è ora vuoto.

Belize continua a resistere alle richieste delle Nazioni Unite e delle organizzazioni per i diritti umani di abolire la pena di morte. Ma lo svuotamento del braccio della morte e l’improbabilità che, a distanza di tre decenni, il boia torni in azione, fanno sperare che una legge abolizionista venga approvata presto.

Nel 2015 il numero dei paesi che hanno abolito la pena di morte per tutti i reati ha superato il numero di 100. Con l’abolizione nelle isole Figi, Madagascar e Suriname, siamo arrivati a 101.

Riccardo Noury

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook