VIOLENZE SU CANE IN UN VIDEO, DENUNCIATE DUE DONNE ITALIANE

la stampa.la zampa.it
17 feb


ROMA
Un laccio sul muso, tenuto al guinzaglio, visibilmente terrorizzato e, soprattutto, in balia di due donne che lo prendono a calci. E' questo l'inizio di un video pubblicato su Internet contenente l'ennesimo caso di maltrattamenti. Le immagini con il passare dei secondi diventano atroci: le donne conficcano i tacchi delle loro scarpe sulla schiena e sulle zampe della povera bestiola che non riesce neanche a lamentarsi tanto è stretto il laccio attorno al muso. Alla fine l'animale rimane esamine sul pavimento, senza che si riesca a capire se sia morto oppure sotto choc.

Il video è purtroppo ancora disponibile in rete, ma, dopo una serie di verifiche da parte dell'associazione Aidaa, le due donne sono state individuate e con loro è stato individuato la persona che ha caricato il filmato in rete ed il presidente nazionale dell’Aidaa, Lorenzo Croci, ha inviato formale denuncia alla procura della repubblica di Milano.

Le due donne sono di nazionalità italiana, anche se hanno fatto caricare il filmato attraverso un provider straniero, residenti presumibilmente a Milano e sono state denunciate per maltrattamento di animali ai sensi dell`articolo 544 del codice penale, reato che prevede la reclusione fino a 2 anni in quanto in presenza dell`aggravante della violenza gratuita. Oltre alle due donne, trentenni, sono stati denunciati alla procura della repubblica anche i responsabili del sito che ospita il video e ne è stata chiesta la immediata rimozione. Da quanto esiste il gruppo di controllo, composto da veri e propri esperti della rete, sono stati individuati circa 200 video che contengono violenze su animali.

http://www.lastampa.it/lazampa/girata.asp?ID_blog=164&ID_articolo=1599&ID_sezione=339&sezione=News

Altro in questa categoria: CARMELA DISTRUTTA DAI SORRISI »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook