L'Analisi

di Luigi Cavallaro, Il Manifesto
12 aprile 2012

E' un fatto difficilmente contestabile che dalla primavera 2009 fino allo scorso autunno il discorso pubblico del nostro Paese è stato pervaso dal tema della sessualità dei politici. [...]
Si direbbe che si è voluto chiedere alla sessualità la verità sul Politico. Ovvero, come scrive Ciro Tarantino nel prologo ad uno smilzo ed elegante volumetto appena apparso per Quodlibet, che si sia individuata nella sessualità «una possibilità di rivelazione, una capacità di illuminazione» del Politico.
» Leggi l'articolo

CAMBIARE LA CURA

  • Feb 28, 2012
  • Da
di Sandra Becattini
28 febbraio 2012   

Il tema della conciliazione tempi di vita-tempi di lavoro è intrecciato strettamente alla mia esperienza quotidiana. Lo è stato prima sul piano privato, quando, da giovane lavoratrice autonoma, la mia scelta prioritaria fu incrementare la professionalità per aumentare i guadagni e liberare tempo dal lavoro – tempo per leggere, per andare al cinema, per vedere gli amici, per fare volontariato – tempo di vita.
di Ilaria Durigon, Femminileplurale
23 febbraio 2012

A chi conviene l’immagine della donna-vittima.

Se si cerca con Google Immagini la parola ‘Stupro’ ci apparirà il seguente risultato.
E’ proprio vero che, nel modo in cui si costruisce la narrazione intorno allo stupro, si tende a sminuire la capacità delle donne sia di opporsi e di resistere ai tentativi di aggressione sia di riprendersi dopo averla subita.
di Lea Melandri, Corriere della Sera
29 gennao 2012

Negli ultimi anni la parola "femminismo" ha fatto la sua ricomparsa, ma l'uso che se ne fa potrebbe far rimpiangere il silenzio in cui sembrava essere sprofondata dopo l'espulsione degli anni Settanta. Quando non evoca stereotipi fantasiosi di donne violente, sfasciafamiglie e nemiche dei maschi, diventa una sorta di randello con cui bacchettare chiunque abbia il coraggio di riproporre all'attenzione pubblica una problematica dalle implicazioni intime, contraddittorie e inquietanti, quale è la vita quotidiana sotto il profilo del rapporto tra i sessi.
» Leggi tutto

di Lea Melandri, Corriere della Sera
7 gennaio 2012

Ma quello che desta più stupore è che il rapporto tra i sessi, nelle sue implicazioni private e pubbliche, nella drammatica ambiguità di un dominio innestato con le vicende più intime degli esseri umani, ancora resti sbarrato dietro le porte di casa, esaltato nell'immaginazione - come ha scritto Virginia Woolf - e storicamente insignificante.
» Leggi tutto

 

di Ambrogio Cozzi
31 gennaio 2012

Preliminare ad un discorso sull’identità maschile è un discorso sulla differenza sessuale, sul fatto cioè se esista o meno un essere donna o un essere uomo, se donne o uomini si nasca o si divenga. All’interno della psicoanalisi si sono contrapposte due risposte, la prima afferma che si nasce donna o uomo, la seconda che lo si diventa, sganciandosi da un destino naturale determinato dall’anatomia.
di Elettra Deiana
25 ottobre 2011

A Londra il movimento degli indignati, sceso in piazza il 15 ottobre, ha  messo in atto pratiche molto diverse da quelle di guerriglia urbana dei riots che nell’agosto scorso sconvolsero molti quartieri della capitale del Regno Unito nonché, per diversi giorni, altre importanti città inglesi. I riots incappucciati di nero, bulimici di saccheggio merceologico, misero in scena il “loro” percorso di movimento, parlarono, con quelle azioni di fuoco, di quello che erano, del loro modo di porsi di fronte alle contraddizioni del mondo: il tam-tam della rabbia, la scia delle violenze, il saccheggio degli oggetti simbolo del consumismo.

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)