LE DONNE AL TEMPO DEI GOVERNO DEI TECNICI

  • Domenica, 18 Dicembre 2011 10:43 ,
  • Pubblicato in L'Intervento
di Elettra Deiana, Gli Altri
16 dicembre 2011

Non c’era proprio niente che potesse far prevedere la riedizione di una grande giornata di mobilitazione femminile, in questo 11 dicembre che “Se non ora quando” aveva scelto come nuovo appuntamento delle donne. L’appuntamento, fissato quando Berlusconi era ancora in carica, era stato rapidamente riadattato alla stagione inaugurata dal “Governo dei Tecnici”, introducendo altrettanto rapidamente, le promotrici, anche segnali di apertura di credito al nuovo inquilino di Palazzo Chigi. Troppo rapidamente, bisogna dire e vien da chiedersi perché.

SE NON ORA QUANDO TORNA IN PIAZZA (MA NON TUTTE)

La 27esima ora
11 dicembre 2011

Valeria Fedeli del Comitato nazionale – che ha promosso la manifestazione di Roma – e Lea Melandri del comitato milanese – che ha preso le distanze dall’iniziativa – chiariscono qui le rispettive posizioni.
Pubblichiamo di seguito l'intervento di Lea Melandri.

La difficoltà a riconoscere che un movimento di donne possa avere al proprio interno condivisioni e divergenze, conflitti che non diventano necessariamente spaccature, unità di percorso e scelte occasionalmente diverse, rientra nel pregiudizio, ancora largamente diffuso tra le donne stesse, che le vorrebbe come un tutto omogeneo – un genere, un sesso – e non delle persone.

facebook