L'esempio di due semplici ragazze coraggiose

[...] Penso anch'io che il generoso impulso a partire verso luoghi difficili debba essere sottoposto al vaglio della ragione, della prudenza, delle competenze. Io sì che sarei un'incosciente se argomentassi altrimenti. Eppure mi colpisce vedere che nel nostro paese si sia dimenticato cosa vuol dire la generosità, la passione, l'impulso che spinge la giovinezza a grandi imprese. 
Bia Sarasini, Il Manifesto ...


Chi è, anzi, cos'è un "sopravvissuto", Dino Direnzo lo ha capito appena ha messo piede nell'auditorium in cui il Consiglio nazionale dei geologi, con una manifestazione sulla prevenzione e sui terremoti, stava premiando il Comune di San Giuliano di Puglia, uno dei paesi molisani colpiti dal sisma del 31 ottobre 2002. Troppa gente che voleva stringergli la mano, troppi individui rapidi a cogliere l'occasione della passerella, troppi politici casualmente accanto a lui in favore di telecamera. 
Carlo Vulpio, Corriere della Sera ...

Italia paese per giovani o per vecchi?

Secondo: la crisi è dura. Ma ben prima della crisi qualcuno può fare un elenco delle imprese dedite alla ricerca e dei successi della ricerca italiana? Lo spazio creativo (e dunque formativo) di una produzione grandissima ed estremamente remunerativa per le imprese è rimasto sempre limitato all'acquisto di licenze messe a punto altrove. Nessun governo italiano ha messo la ricerca e l'innovazione al centro del suo programma.
Furio Colombo, Il Fatto Quotidiano ...
Il settore del direct selling è una concreta possibilità di trovare un'occupazione per tantissimi giovani, con il pallino per le vendite, ma anche pensionati, donne e altre figure con la voglia di intraprendere un lavoro indipendente e che, oltre a offrire guadagni più che decorosi e proporzionali all'investimento in termini di tempo ed energie profusi, permette un continuo contatto e una forte relazione con le persone.
W.P., La Stampa ...

Verena, Michele e i ragazzi della Berlino antimafia

Si chiama Francesco Sbano. Giornalista, fotografo. Per qualche anno è stato lui il cantastorie dell'Italia in Germania. Purtroppo. Un video, "Uomini d'onore". E le "Canzoni di mafia". Con la stampa tedesca in sollucchero per tanto folclore, che ribadiva la diversità culturale e in fondo etnica del popolo degli spaghetti. Invano i giovani italiani venuti a Berlino portandoci anche le nuove culture civili apprese a scuola e nelle associazioni hanno provato a denunciarlo, a spiegarlo.
Nando dalla Chiesa, Il Fatto Quotidiano ...

facebook