×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

Conciliazione vita-lavoro. Ecco cosa cambia con il Jobs Act

  • Giovedì, 18 Giugno 2015 13:11 ,
  • Pubblicato in INGENERE

InGenere
18 06 2015

1. Sospensione e prolungamento del congedo di maternità

Diritto al prolungamento del congedo di maternità nel caso di parto prematuro

Diritto alla sospensione del congedo nel caso di ricovero ospedaliero del bambino fino all’effettivo ingresso nella vita familiare

2. Diritto al congedo di paternità
Il congedo di paternità e relativa indennità spetta anche:

al padre lavoratore autonomo sposato con madre dipendente

al padre lavoratore dipendente sposato con madre autonoma

3. Indennità di maternità

Il diritto alla indennità di maternità c'è anche nel caso di licenziamento per colpa della lavoratrice

4. Congedo parentale

Estensione del periodo di fruizione congedo parentale (6+6, tot. 11 mesi) fino al compimento 12° anno età bambino (oggi 8° anno)

Possibilità di fruizione del congedo parentale su base giornaliera o oraria anche in mancanza di previsioni del CCNL

Riduzione del preavviso al datore di lavoro di 5 giorni o 3 giorni nel caso di fruizione oraria (oggi 15 giorni)

Estensione del periodo di fruizione del congedo parentale (3 anni) per accudimento di minore con handicap grave fino al compimento del 12° anno di età del bambino (oggi 8° anno)

5. Congedo parentale
(Attualmente corrisponde a un massimo complessivo di 6 mesi totali tra i genitori, per periodi fruiti entro il 3° anno di vita del bambino, ed è retribuito al 30%)

Estensione del periodo fruizione fino al 6° anno di vita del bambino

Retribuito al 30% entro il 6° anno di vita del bambino

Non retribuito tra il 6° e il 12° anno di vita del bambino

Per redditi bassi (2,5 volte assegno sociale) retribuito fino all’ 8° anno di vita del bambino

In caso di adozione/affidamento estensione del periodo di fruibilità del congedo retribuito da 8 a 12 anni dall’ingresso del bambino

6. Part time in alternativa al congedo parentale (decreto tipologie contrattuali)

Diritto del lavoratore di chiedere una volta sola, in alternativa alla fruizione del congedo parentale ed entro i limiti di fruizione di quello ancora spettante, la trasformazione del rapporto da tempo pieno a tempo parziale con riduzione dell'orario non superiore al 50%

Datore di lavoro tenuto a trasformare il rapporto entro 15 giorni dalla richiesta

7. Diritti per lavoratrici autonome iscritte alla gestione separata

Estensione temporale dell’indennità di maternità da 3 a 5 mesi nel caso adozione/affidamento

Estensione alle lavoratrici autonome (non soltanto co.co.co.) del diritto all’’indennità di maternità da 3 a 5 mesi nel caso adozione/affidamento

Estensione del principio di automaticità delle prestazioni 2116 c.c. (indennità di maternità dovuta anche nel caso di omissione dei contributi da parte del datore) ai lavoratori autonomi

8. Diritti per lavoratrici autonome

Estensione alle lavoratrici autonome del diritto all’indennità di maternità da 3 a 5 mesi nel caso adozione/affidamento

9. Incentivo del telelavoro per cure parentali

Datore di lavoro beneficia dell’esclusione dal computo nelle soglie occupazionali dei telelavoratori se previsti da contratti collettivi per favorire la conciliazione tra tempi di vita e lavoro

10. Diritto di astensione per vittime di violenza

Introduzione del diritto di astensione non retribuito per 3 mesi. Solo per dipendenti

Jobs Act, il lavoro nero potrà essere condonato

  • Domenica, 14 Giugno 2015 08:11 ,
  • Pubblicato in Il Commento
Lavoro neroSalvatore Cannavò, Il Fatto Quotidiano
13 giugno 2015

Con il Jobs Act si potrà condonare anche il lavoro nero. Lo stabilisce la norma inserita in uno dei nuovi decreti legislativi varati l'altra sera dal governo e che ora saranno al vaglio delle Camere. ...

Jobs Act, il lavoro nero potrà essere condonato

Con il Jobs Act si potrà condonare anche il lavoro nero. Lo stabilisce la norma inserita in uno dei nuovi decreti legislativi varati l'altra sera dal governo e che ora saranno al vaglio delle Camere. Il decreto riguarda la Semplificazione delle procedure e degli adempimenti e, al punto d) della sintesi pubblicata sul sito di Palazzo Chigi si legge che viene inserita la modifica "alla c.d. maxisanzione per il lavoro 'nero' con l'introduzione degli importi sanzionatori 'per fasce', anziché legati alla singola giornata di lavoro irregolare".
Salvatore Cannavò, Il Fatto Quotidiano ...

Intanto il governo snatura la "cassa"

Guttuso-occupazione-terreScherzando ma non troppo si potrebbe sostenere che col decreto delegato del Jobs Act sulla cassa integrazione ieri sera dal consiglio dei ministri il governo ha lanciato la sua versione di reddito di cittadinanza. Molto diversa, se non opposta, a quella richiesta a gran voce da opposizioni, movimenti e Coalizione sociale. All'articolo 8 viene infatti introdotto un nuovo strumento di "politiche attive del lavoro". [...] Ora è dunque ufficiale: dei 46 contratti esistenti ne verranno eliminati solo due. E se sull'associazione in partecipazione l'abolizione è reale, sui cocopro tanto strombazzati da Renzi l'eliminazione è assai parziale.
Massimo Franchi, Il Manifesto ...

Scuola-lavoro, a 15 anni in azienda

Al consiglio dei ministri di oggi saranno presentati gli ultimi decreti attuativi del Jobs che prevedono, tra le altre misure, nuove regole sull'apprendistato: con la possibilità di fare esperienza in azienda a 15 anni. Si allenta la stretta sui collaboratori. Intanto sul versante delle pensioni il presidente Inps, Tito Boeri, boccia le proposte su "quota100" e le penalità graduali: troppo costose. Dal 1° gennaio 2016 si applicherà la disciplina del lavoro subordinato ai rapporti di collaborazione che si concretizzano in prestazioni "esclusivamente personali", "continuative" e "organizzate dal committente anche con riferimento ai tempi e al luogo di lavoro".
Giorgio Pogliotti/Claudio Tucci, Il Sole 24 Ore ...

facebook