Guaivano al muro, la barba e i capelli strisciavano sul pavimento, i piedi nudi erano deformi. Convertiva gli uomini, uno per uno, acconciando con gentilezza quelle facce bianche, radendo le loro guance ispide - le labbra pallide mortificate ...
Gli autori sono ignoti, ma di sicuro tutti ospiti del manicomio di Palermo. Su quei muri hanno tracciato disegni e graffiti proiettando i loro fantasmi, i loro desideri, le loro paure. ...
Un video girato all'interno di queste strutture dalla commissione del Senato sull'efficienza del servizio sanitario due anni fa aveva scoperchiato l'inferno: mostrato uomini e donne tenuti come bestie nella sporcizia, rinchiusi e abbandonati perché considerati matti e pericolosi, anche se in molti casi non sono né l'uno né l'altro. ...

Salute mentale, manca il personale (Italia Sera)

"I Centri di Salute Mentale si sono depauperati di personale sia per pensionamenti sia per la ridistribuzione su altri servizi. La crescente carenza di organico ha lasciato sguarniti in particolare i fronti della prevenzione e delle psicoterapie ...

Matti da slegare. L'inferno finisce di domenica

  • Lunedì, 18 Febbraio 2013 09:34 ,
  • Pubblicato in L'Inchiesta
Adriano Sofri, Micromega
17 febbario 2013

Entro il 31 marzo i sei Ospedali psichiatrici giudiziari d'Italia dovrebbero chiudere per legge. Ma non sarà semplice. Tra speranze e angosce ecco i racconti degli "internati" dell'Opg di Barcellona Pozzo di Gotto, dove il pluriomicida vive accanto a chi ha sfasciato un televisore.

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)