La radio attira i giovani perché è "web e social"

  • Venerdì, 30 Ottobre 2015 13:59 ,
  • Pubblicato in Flash news
Il Sole 24 Ore
30 10 2015

In auto o con lo smartphone, in diretta streaming, dal sito web o in podcast. Volendo anche accendendo la Tv.
Resiliente, capace di entrare in sintonia con le nuove tecnologie, le più diverse fasce di età e i tempi della routine quotidiana, la radio resta - dopo la televisione - il mezzo di comunicazione utilizzato più dagli italiani (84% della popolazione sopra i 14 anni). ...


Radio e sociale. Una conversazione con Ilaria Sotis*

  • Venerdì, 03 Luglio 2015 08:47 ,
  • Pubblicato in ZeroViolenza
Ilaria SotisLuca Cardin, Zeroviolenza
3 luglio 2015

Arrivavo dalle redazioni più nobili: cronaca, esteri, cultura e spettacoli. Soprattutto molta cronaca. Così quando mi fu proposto di pensare a una striscia quotidiana su Radio1 al mattino, prima del Gr delle 08.00 dedicata al sociale (?) mi chiesi cosa mai avrei potuto trasmettere come informazioni

Giorgio Zanchini

  • Venerdì, 03 Luglio 2015 07:22 ,
  • Pubblicato in Autori
Giorgio ZanchiniGiorgio Zanchini è un giornalista e conduttore radiofonico del programma di attualità e politica "Radio Anch'io" su Radio 1. Ha condotto per diversi anni "Tutta la città ne parla" su Radio 3. Ha curato l'intervista sulla cultura a Marino Sinibaldi "Un millimetro in là" (Laterza 2014), ha scritto "Il giornalismo culturale" (Carocci, 2009)

Radio e potere. Intervista a Giorgio Zanchini

  • Venerdì, 07 Agosto 2015 10:21 ,
  • Pubblicato in ZeroViolenza
Giorgio ZanchiniMonica Pepe, Zeroviolenza
3 luglio 2015

Giorgio Zanchini, storicamente che rapporto ha avuto il potere con la radio e viceversa?
"Ondivago, strumentale, ambiguo. Ma gli aggettivi potrebbero essere molti di più. Se vogliamo ridurre una lunga storia a pochi nodi essenziali direi che la radio delle origini è salvo le eccezioni anglosassoni una radio del potere, uno strumento del potere,

Radio AMIsnet, informazione libera quotidiana

  • Giovedì, 02 Luglio 2015 07:19 ,
  • Pubblicato in ZeroViolenza
AmisnetMarzia Coronati*, Zeroviolenza
2 luglio 2015

La mia vicina di casa aveva una passione per i programmi serali in televisione. Non solo. La mia vicina di casa era anche sorda. Non completamente direi, ma per riuscire ad ascoltare qualcosa aveva bisogno che gliela si urlasse nell'orecchio.

facebook