ZeroViolenza

Caicocci Terra SocialeWolf Bukowski Filippo Taglieri, Zeroviolenza
2 settembre 2016

“Nella primavera del 2014 ho notato la presenza nel compendio di Caicocci di alcuni ragazzi che hanno ripulito dalle erbacce e dai rovi e coltivano un orto cd «sociale»
(Un teste del processo conferma le "colpe" dei custodianti)

Impedire la vendita di un bene pubblico, preservarlo dalla speculazione, praticare un'alternativa al sistema produttivo che avvelena la terra e immiserisce gli umani.

La Costituzione è più pericolosa della Brexit?

Donne e ResistenzaMonica Pepe
18 agosto 2016

E quindi la Costituzione italiana sarebbe più pericolosa della Brexit. Se non fosse tragico sarebbe comico.
Non hanno tutti i torti però alcuni dei più autorevoli giornali internazionali con cui Matteo Renzi dimostra di avere ottime relazioni, o attraverso i quali poteri forti danno prova plastica di poter ricattare i capi di governo più deboli, sottomettendoli a qualsiasi interesse privato e in qualsiasi circostanza. La Grecia insegna e noi seguiamo a ruota.
Tor Bella Monaca Periferie RomaMonica Pepe, Zeroviolenza
25 luglio 2016

Paolo Berdini, i cittadini romani hanno eletto Virginia Raggi come Sindaco della città, a cosa si deve preparare la città?

La vittoria di Virginia Raggi al ballottaggio è stata superiore ad ogni previsione.
Il dato che più balza agli occhi è l'enorme consenso che il Movimento 5Stelle ha ottenuto nelle periferie più lontane, da Ostia a Tor Bella Monaca.
Diritti LGBTFrancesco Cherubini, Zeroviolenza
22 luglio 2016

Un orizzonte relativamente recente del percorso di rafforzamento della tutela dei diritti fondamentali intrapreso dalla Corte europea dei diritti del'’uomo (Corte EDU) è rappresentato dai diritti degli LGBT,
Destra e sinistraMonica Pepe, Zeroviolenza
15 giugno 2016

L'uomo solo al telecomando Matteo Renzi, che parla in tv ogni giorno 84 minuti agli italiani, segna una battuta d'arresto al primo turno delle amministrative. Come legge questo risultato, un segno di vitalità democratica o cosa?

Il risultato elettorale di questa tornata amministrativa segna sicuramente la prima seria crisi del partito della nazione, e forse qualcuno comincerà già a pensare a come scendere dal carro. Subito o magari aspettando l’esito referendario.

Non chiudete quel centro antiviolenza

Frida Khalo, RootsStefano Galieni, Zeroviolenza
3 giugno 2016

L'altro pomeriggio ho ricevuto, da una compagna per cui provo grande affetto e stima, una notizia assurda. Uno dei centri antiviolenza che funziona da 20 anni e che fornisce, non solo nella periferia di una metropoli da tempo imbarbarita come Roma, un servizio essenziale per chi trova la forza e il coraggio di ribellarsi alle violenze
Donald TrumpFranco Berardi "Bifo", Zeroviolenza
26 maggio 2016

Dopo l'estate dell'umiliazione greca è arrivato l'autunno della migrazione respinta poi l'inverno della disgregazione europea e infine la primavera di Donald Trump.
Sciopero Sikh a LatinaMarco Omizzolo, Zeroviolenza
24 maggio 2016

Un esercito di uomini e donne piegati nei campi agricoli pontini a lavorare, senza pause, sotto padrone, ai ritmi imposti e per retribuzioni da fame.
Raccolta manuale di ortaggi, semina e piantumazione per 12 ore al giorno filate sotto il sole.

Aborto, la ministra Lorenzin ignora l'Europa

Aborto sicuroEleonora Cirant, Zeroviolenza
20 maggio 2016

Non si è spostata di un millimetro la posizione di Beatrice Lorenzin sulla applicazione della legge 194 in materia di interruzione volontaria di gravidanza, dopo che il Comitato per i diritti sociali dell'Unione europea ha denunciato l'Italia per la mancata tutela del diritto alla salute delle donne e del diritto dei medici non obiettori di non essere discriminati.
Grecia EuropaLuca Cardin, Zeroviolenza
18 maggio 2016

Dimitri Deliolanes, pochi giorni fa la Grecia ha approvato, tra le proteste di piazza, il pacchetto di riforme e tagli alla spesa pubblica chiesto dalla Troika. Che differenza c'è tra le proteste di oggi e quelle di ieri?
La differenza è grande. Intanto va detto che dopo 6 anni di austerità imposta, c’è un grande affaticamento del movimento popolare.

facebook