Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione. Per prestare il consenso all’uso dei cookies (leggi l'informativa) cliccare su "Accetta".
Zeroviolenza su Facebook 
Zeroviolenza su Twitter  
Canale Youtube di Zeroviolenza  
Zeroviolenza su Google PLus
sabato 15 dicembre 2018



"L'altrove è uno specchio in negativo. Il viaggiatore riconosce il poco che è suo, scoprendo il molto che non ha avuto e che non avrà".
Marco Polo



Il tuo 5x1000 a Zeroviolenza! CF 97524750581

L'Editoriale (388)

Sabina SpielreinCecilia Puca, Zeroviolenza
8 marzo 2016

Quando si fa ingresso nel Tempio delle donne, occorre farlo in punta di piedi. Celebrandone la sacralità, respirandone il calore e colmandosi della passione che deriva da un animo traboccante di magma creativo, che con vigore tutto trasforma, tutto purifica.
Vota SI, Ferma le trivelleAnnalisa Corrado, Zeroviolenza
2 marzo 2016

Quando da poco più che bambina lessi la prima volta "I Promessi Sposi", mi colpirono fin da subito tra le altre cose, un'espressione: "latinorum", e un personaggio: l'Azzeccagarbugli.
Sciopero Migranti 1° marzoGabriella Guido, Zeroviolenza
29 febbraio 2016

Disuguaglianze. E Diritti. Forse dovremmo sforzarci e decidere costantemente ed esclusivamente di ripartire da qui. Da questi due sostantivi, due termini che stanno dividendo il mondo in due.
Nuova Rivista LetterariaLuca Cardin, Zeroviolenza
26 febbraio 2016

Per vivere il presente e prepararsi al futuro è necessario confrontarsi con il passato. Sembra una considerazione banale ma, troppo spesso, c’è la tendenza a dimenticarsene.
Famiglia HaddamsJanika Gelinek, Zeroviolenza
23 febbraio 2016

Cresciuta ad Amburgo con radici miste cattoliche e protestanti e poi nella trasandata e agnostica Berlino, vedo le immagini dal Family Day del 30 gennaio scorso al Circo Massimo e resto confusa: giacche a vento, famigliole, qualche suora, un po' di ciarpame fascista, tutti assieme - sì ma contro cosa manifestano?
Anima, MunchRuggero Piperno, Zeroviolenza
18 febbraio 2016

Dare un nome alle cose è rassicurante, contribuisce a definirle, a conoscerle, a dare loro dei confini semantici per averne, in definitiva, un controllo.
Eat the richRete Eat The Rich - Gastronomia Precaria, Zeroviolenza
16 febbraio 2016

Un festival nazionale delle cucine popolari e autogestite. E' l'incontro pubblico che abbiamo deciso di lanciare per il weekend del 7-8 maggio a Bologna come Rete Eat The Rich – Gastronomia Precaria,
Consultori laici liberi gratuitiMaria (Milli) Virgilio, Zeroviolenza
15 febbraio 2016

La recentissima depenalizzazione per la donna nel delitto di aborto volontario entro i primi novanta giorni non toglie l'afflittività della sanzione, anzi la aggrava pecuniariamente.
Porto MargheraLuca Cardin, Zeroviolenza
11 febbraio 2016

Michele Boato, Venezia e l'Alto Adriatico sono da sempre alle prese con un problema di subsidenza. Qual'è oggi la situazione e quali sono i danni che potrebbero provocare le trivellazioni?

Boato: E’ dal 1987 che, assieme al prof. Mario Zambon della facoltà di Ingegneria a Padova, denunciamo l’abbassamento del suolo causato, non solo a Venezia, ma a Ravenna e nel Delta del Po, a causa di emungimenti dal sottosuolo sia di acqua che di metano.
Le mani sulla cittàMonica Pepe, Zeroviolenza
10 febbraio 2016

"A rendere tale 'una città' era la possibilità che una persona aveva, confondendosi tra la folla, di nascondere le stranezze della sua testa"  (da La stranezza che ho nella testa, di Orhan Pamuk)

Paolo Berdini,  parafrasando lo splendido libro di Pamuk, da quali stranezze è attraversata la città di Roma oggi?

Berdini: Quella di chiudere gli occhi di fronte allo stato reale della città.
Articoli correlati