Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, ma non utilizza alcun cookie di profilazione. Per prestare il consenso all’uso dei cookies (leggi l'informativa) cliccare su "Accetta".
Zeroviolenza su Facebook 
Zeroviolenza su Twitter  
Canale Youtube di Zeroviolenza  
Zeroviolenza su Google PLus
martedì 11 dicembre 2018



"L'altrove è uno specchio in negativo. Il viaggiatore riconosce il poco che è suo, scoprendo il molto che non ha avuto e che non avrà".
Marco Polo



Il tuo 5x1000 a Zeroviolenza! CF 97524750581
Italia
  • Censis: italiani spaventati e incattiviti nel Paese che non cresce più

    MagritteRosaria Amato, Repubblica.it
    6 dicembre 2018

    Un'Italia sempre più disgregata, impaurita, incattivita, impoverita, e anagraficamente vecchia. Il 52° Rapporto Censis parla di "sovranismo psichico" e delinea il ritratto di un Paese in declino, in cerca di sicurezze che non trova, sempre più diviso tra un Sud che si spopola e un Centro-Nord che fa sempre più fatica a mantenere le promesse in materia di lavoro, stabilità, crescita, soprattutto futuro. ...
    Commenta
Migranti
  • Donne migranti, le più colpite dal decreto Salvini

    Donne migrantiShendi Veli, Il Manifesto
    4 dicembre 2018

    Le implicazioni del decreto sicurezza, approvato dalle camere nei giorni scorsi, sono rilevanti per chiunque, ma in modo particolare per le donne. A farlo presente è Dire, la rete dei centri anti-violenza, con un comunicato stampa. Ma sul tema si è espresso anche Non Una di Meno, movimento nato contro la violenza di genere, con una scheda illustrativa sugli aspetti più problematici della misura. ...
Migranti
  • Noi, figli dell'Emigrazione italiana anni '60

    Migranti italianiGiovanni Di Paolo, Zeroviolenza
    6 ottobre 2018

    Ricordo l'emigrazione come un sogno. Spesso la sera mi vedevo entrare, parenti, amici di famiglia, vicini di casa, che ci venivano a salutare. Le frasi che mi sono rimaste impresse e ricordo ancora adesso con tanta tristezza: "Mari'... Umbe'" si chiamavano cosi i miei genitori "Maria e Umberto. Perdonatemi se vi ho fatto qualche torto…domani parto per l’Australia o America o Canadà", dipendeva dalla destinazione. ...
    Commenta
Migranti
  • Scusi, dov'è l'Albania occidentale?

    MigrantiAlex Langer, Il Manifesto
    30 agosto 2018

    16 marzo 1991, Alex Langer scriveva: "20.000 rifugiati albanesi sembrano mettere in crisi l’Italia e l’Europa. Fuggono da condizioni di vita insopportabili, ora sedotti e abbandonati anche dalle sirene occidentali della libertà". ...
    Commenta
Armi
  • Una pallottola ha ucciso Sandra Parks

    Sandra ParksMarina Catucci, Il Manifesto
    24 novembre 2018

    Assassinata a 13 anni a Milwaukee in una sparatoria mentre era in casa. Nel 2016 in un tema premiato dal titolo "We Shall Overcame" denunciava il "clima di morte" del suo quartiere. ...
    Commenta
Violenza
  • I sogni stesi lungo il selciato (Come potevamo cambiare il mondo)

    Van Gogh, VentoMonica Pepe
    16 novembre 2017

    Ascolta la recensione di Pagina 3

    Come un fiume in piena che nessuno sembra più poter fermare, le campagne di denuncia delle violenze sessuali sembrano travolgere tutto, e nessun ambito della vita pubblica, culturale e politica viene risparmiato. Lo spettacolo del “personale globale” è appena cominciato, è la nuova frontiera dell’esproprio dell’umano, una nuova e più avanzata forma di capitalismo emotivo. ...
    Commenta
L'Editoriale di Zeroviolenza
  • La variabile economica del fascismo

    Trionfo della morte e danza macabra a ClusoneMonica Pepe
    26 febbraio 2018

    Mentre infuria la campagna elettorale risale come un’onda che rifrange dal passato la questione della violenza politica. Singolare apparizione in un contesto come quello attuale in cui la pratica della politica come arte della discussione tra le persone e la restituzione di senso della propria esperienza come essere umano nei rapporti sociali su larga scala, non è praticata da lungo tempo per una serie di fattori, economici in particolare. ...
    Commenta
No Future
Aids
  • Hiv, ritorno al passato: così l’Italia affonda tra ignoranza e discriminazione

    Hiv AidsSimone Alliva, L'Espresso
    1 dicembre 2018

    Vestiti che bruciano e persone ai margini. Untori e peccatori. Non è una storia manzoniana ambientata nel 1600, ma l’Italia del 2018. Torna lo stigma verso le persone sieropositive, quello degli anni Ottanta e della “peste gay”, quello della pubblicità progresso con l’alone viola minaccioso e ansiogeno che suggeriva: “Se lo conosci lo eviti, se lo conosci non ti uccide”. ...
    Commenta
Giulio Regeni
  • Giulio Regeni, una svolta per la verità

    Giulio RegeniTommaso Di Francesco, Il Manifesto
    30 novembre 2018

    Il presidente della camera Roberto Fico ha annunciato ieri l'interruzione delle relazioni diplomatiche tra i parlamenti italiano ed egiziano fino a una svolta vera nell’inchiesta sull'omicidio del ricercatore italiano Giulio Regeni; definendo poi "atto coraggioso" l'iscrizione nel registro degli indagati di 7 agenti dei servizi segreti egiziani da parte della Procura di Roma. ...
    Commenta
Violenzadonne
  • Violenza sulle donne, Istat: in 49mila hanno chiesto aiuto a centri

    ViolenzadonneRaiNews
    24 novembre 2018

    Le donne che si sono rivolte ai Centri antiviolenza nel 2017 sono 49.152, di queste 29.227 hanno iniziato un percorso di uscita dalla violenza. Il 26,9% delle donne che si rivolgono ai centri sono straniere e il 63,7% ha figli, minorenni in più del 70% dei casi. Sono i dati raccolti dall'Istat che per la prima volta ha svolto l'indagine sui servizi offerti dai Centri antiviolenza. ...
    Commenta
Minori
Salute Mentale
  • 40 anni di Legge Basaglia, 20 milioni di italiani curati fuori dai manicomi

    ManicomiMaria Giovanna Faiella, Corriere della Sera
    10 maggio 2018

    Ogni anno circa 800mila italiani sono assistiti nei Dipartimenti di salute mentale, significa che circa venti milioni di persone, in quarant’anni, sono state curate e seguite senza essere rinchiuse nei manicomi.
    È la stima degli esperti della Società italiana di psichiatria (Sip), in occasione dei quarant’anni di vita della legge 180. ...
    Commenta
Formazione Giornalisti
  • Media e identità di genere: l'informazione che non discrimina

    L'informazione che non discriminaCome si forma il pregiudizio? Il politicamente corretto ci mette al riparo dai nostri pregiudizi? Che ruolo gioca il linguaggio all'interno della professione del giornalista? Come conquistare una posizione di neutralità rispetto ai fatti di cui dobbiamo parlare? Come funziona il processo di crescita di un individuo e come si costruisce l'identità di genere?

    Questi e altri i temi che saranno discussi all’interno di un ampio programma di incontri realizzati dal Corso “MEDIA E IDENTITA’ DI GENERE: L’INFORMAZIONE CHE NON DISCRIMINA”. L’iniziativa è a cura di  Zeroviolenza Onlus e di Associazione Stampa Romana, con la partecipazione di professionsite dell'Associazione Italiana di Psicoanalisi (AIPsi) ed è realizzata grazie a un Bando Unar - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali.
    ...
    Commenta
Tweets @ZeroViolenza


Sostieni
Appuntamenti
    eventi@zeroviolenza.it


    Ultimi articoli
    Articoli più letti
    • 8x1000 Tavola Valdese
    • Pagina 3 Radio Tre
    • Associazione Italiana di Psicoanalisi
    • Unar

    • EIGE