Lunedì 14 gennaio, ore 21.30
Casa del Cinema - Roma

Nell'isola bordello di Banishanta, la follia, il destino, l'amore, il corpo, le rivendicazioni sociali e l'infanzia assumono dei tratti imprevisti - a volte contraddittori - ma intensamente vividi e autentici.

Tenendo come indicazione di rotta questi argomenti di carattere universale, il film racconta la storia di alcune donne dell’isola, per cercare di dipingere un affresco collettivo di questa straordinaria, quanto precaria, comunità di lavoratrici sessuali.

PREMI
In Competizione Ufficiale Al Dok Leipzig 2011; Nomination Come Miglior Documentario all’Idfa 2011 di Amsterdam;  Menzione Speciale Premio Ucca Torino Film Festival 2011; Premio "Italia Doc" Migliore Documentario Italiano Bellaria Film Festival 2012 ; Miglior Documentario  al Galway Film Fleadh 2012; In Competizione Ufficiale al Doc Aviv Tel Aviv 2012.

GIOVANNI GIOMMI
Si è laureato in Architettura e negli stessi anni ha frequentato la Scuola Civica di Cinema di Milano. Ha lavorato come autore, produttore e regista per molti canali televisivi italiani. Ha realizzato nel 1999 il suo primo film documentario Nel cuore delle alghe e dei coralli – I cento passi di Peppino Impastato, girato durante la lavorazione del film I cento passi di Marco Tullio Giordana. Ha poi diretto Beisbol e nel 2005 ha avviato una collaborazione con Massimo Coppola per la serie televisiva Avere ventanni. L’anno seguente ha presentato al Torino Film Festival Politica Zero, così come nel 2007 Les ninjas du Japon, che ha vinto il premio Avanti!. Parafernalia è stato invece selezionato al Festival di Locarno e al Courmayeur Noir Film Festival nel 2008.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook