Diritti umani, il Parlamento europeo chiede l’ID per le forze dell’ordine

Letto 3207 volte
Etichettato sotto

Frontiere news
14 12 2012

Due giorni fa il Parlamento europeo ha votato una risoluzione sulla “situazione dei diritti fondamentali nell’UE”; tra le varie tematiche toccate anche la questione della trasparenza nella forza pubblica e in particolare dell’identificazione degli agenti di polizia.

Il Parlamento Europeo “esprime preoccupazione per il ricorso a una forza sproporzionata da parte della polizia durante eventi pubblici e manifestazioni nell’UE; invita gli Stati membri a provvedere affinché il controllo giuridico e democratico delle autorità incaricate dell’applicazione della legge e del loro personale sia rafforzato, l’assunzione di responsabilità sia garantita e l’immunità non venga concessa in Europa, in particolare per i casi di uso sproporzionato della forza e di torture o trattamenti inumani o degradanti; esorta gli Stati membri a garantire che il personale di polizia porti un codice identificativo”.

In Gran Bretagna, in Spagna, Francia, Germania, Grecia e Svezia, così come anche negli Stati Uniti ed in Canada, le divise delle forze dell’ordine mostrano l’ID dell’agente.
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook