×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 404

Vienna città aperta per i transessuali

Letto 3618 volte
Etichettato sotto
West
20 03 2013

Come rivolgersi correttamente a uomini e donne trans? Che relazione c’è fra transessualità e travestiti? A queste domande risponde la brochure “Trans*Identitäten”, pubblicata dalla città di Vienna. Con lo scopo di favorire l’intergrazione di questa speciale categoria di cittadini. L’opuscolo, infatti, non si rivolge alle persone transgender, ma all’ambiente sociale che li circonda. Con tutti i dettagli giuridici e non sull’universo poco dei trans. Che dal 2010 in Austria hanno il diritto al riconoscimento dell’identità sessuale sulla base di un parere medico-psichiatrico. Che le organizzazioni LGBT considerano discriminatorio visto che non si tratta di una malattia mentale. D’ora in poi questo non avverrà più. 

Nel processo di modifica della legge sulla parità di trattamento, infatti, la capitale austriaca ha deciso che per le persone che chiedono una modifica legale del sesso sarà sufficiente presentare un parere psicoterapeutico. Inoltre, è stata snellita la procedura per convertire il proprio nome in genere neutro. Verranno infine organizzati corsi di formazione per aiutare il personale degli Uffici del registro a trattare in modo corretto le persone transgender.
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook