Botte, violenza sessuale e persecuzioni alla ex, arrestato 45 enne romano

Il Corriere della Sera
13 06 2013

ROMA - Lesioni personali, violenza sessuale, atti persecutori e minacce aggravate. Sono i reati contestati dalla polizia a un 45enne romano, arrestato con l'accusa di maltrattare da anni la convivente.


VIA DA CASA - La donna, approfittando di un periodo in cui l'uomo era finito in carcere, è andata via di casa con il figlio minorenne tornando a vivere con i genitori. L'uomo scontata la pena si è trasformato in stalker, inseguendola e perseguitandola. Più volte l'uomo, sotto le continue minacce o con la forza, è riuscito a riportare a casa la vittima, sottoponendola a continui maltrattamenti fisici e verbali, nonché costringendola ad avere rapporti sessuali, spesso dopo aver assunto stupefacenti, di cui era consumatore abituale.
MINACCE A FAMIGLIARI - Le minacce estese anche ai famigliari hanno intimorito la donna per anni, ma quando la situazione è diventata insostenibile, è scattata la denuncia. L'uomo è stato arrestato dagli agenti del commissariato Casilino con l'accusa di lesioni personali, violenza sessuale pluriaggravata e continuata, atti persecutori e minacce aggravate.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook