Rifugiate politiche con documenti regolari espulse per errore (Il Gazzettino)

Avevano documenti regolari e un permesso da rifugiato politico. E dunque non avrebbero dovuto essere estradate dall'Italia. E' il tribunale del Riesame di Roma a prendere posizione, alcune settimane dopo il caso del rimpatrio forzato di Alma Salabayeva e della piccola Alua, moglie e figlia del dissidente politico ed ex banchiere kazako Mukhtar Ablyazov, spedite in tutta fretta dall'Italia al paese d'origine dove luomo è stato incarcerato e torturato. ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook