Comunque vada sarà una "presidenta" (Il Manifesto)

L'appuntamento elettorale del prossimo 17 novembre avrà per il Cile un significato epocale. A quarant'anni dal golpe che profanò una democrazia ultracentenaria, il Paese ha infatti già in mano una certezza: a governarlo per i prossimi 4 anni, sarà per la seconda volta nella sua storia una donna. ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook