Per un nuovo diritto alla città

La luna al popoloCentro Sociale Forte Prenestino

Assemblea Pubblica
17 Settembre, ore 18.00
Piazza dei Sanniti - San Lorenzo - Roma
Per la costruzione di un'ampia coalizione sociale e di una prima grande mobilitazione cittadina per il diritto alla città.

Da qualche mese nella nostra città, molti spazi sociali occupati ed autogestiti hanno cominciato a dar vita ad un percorso pubblico che mette al centro il tema del diritto alla città. A fronte di questo sono diversi i percorsi, a Roma e in Italia, che si autorganizzano, occupano spazi abbandonati e case vuote, costruiscono possibilità di crescita e sapere collettivo, dando vita a esperimenti di mutuo soccorso. In questo quadro si inscrive la proposta di delibera per la gestione del patrimonio pubblico  della debolissima giunta Marino ed a firma del vicensindaco con delega al Patrimonio Luigi Nieri.

Il risultato a Roma è sotto gli occhi di tutti: una amministrazione comunale incompetente che da un lato promuove una città dove si vive male e si spende troppo per gli alloggi, per i trasporti, per la carenza di infrastrutture sanitarie pubbliche, di scuole e luoghi di socialità e cultura, incentivando la speculazione dei privati; dall’altro fa pagare un conto salato chiamato “deficit di bilancio”, obbligando la città tutta a subire drastici tagli, abilmente riassunti nel decreto “Salva Roma”.

Dal 1986 l’intento del CSOA Forte Prenestino è quello di realizzare nell'ex fortezza militare uno spazio  sociale che corrisponda alla nostra idea di bene comune:
Solidarietà sociale, salvaguardia ambientale accessibilità alla cultura, alla formazione e allo sport, autopromozione individuale e collettiva, valorizzazione delle abilità manuali artistiche comunicative organizzative e cognitive, realizzazione di un’attività di comunità organizzata garantendo  a tutti una libera partecipazione, discussione ed elaborazione di tematiche di interesse socio-culturale al fine di organizzare la vita sociale di una comunità di individui unita consciamente da valori condivisi di antifascismo, antisessismo antirazzismo e antiproibizionismo.

Non crediamo di essere autosufficienti per condurre questa battaglia, che parla del futuro e dello sviluppo della città, ma di essere una minima parzialità. Reputiamo, infatti, che le trasformazioni urbanistiche in atto sui nostri territori non sono solo un attacco agli spazi sociali, quanto piuttosto a qualsiasi modello alternativo di sviluppo della città.

Perciò invitiamo tutte e tutti a partecipare Mercoledì 17 settembre alle 17.30 a Piazza dei Sanniti ad un momento di confronto pubblico con l’obbiettivo di costruire una grande mobilitazione cittadina per il nuovo diritto alla città.

Centro Sociale Occupato Autogestito "Forte Prenestino"

Altro in questa categoria: Educare alle differenze »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook