Int. a A.Nafisi: l'ira di Azar Nafisi. Uccidono le donne perché il regime teme la loro libertà

Ogni volta che il regime o parte di esso è nei guai, che ha bisogno di legittimarsi agli occhi dell'opinione pubblica, i settori della società più deboli, o quelli più vicini all'Occidente subiscono una nuova dose di violenza. Questa volta è toccato a Rayaneh Jabbari, ma non dimentichiamoci che la sua morte è stata preceduta da una campagna di aggressioni con l'acido contro le donne ritenute troppo occidentalizzate.
Francesca Caferri,La Repubblica ...
Altro in questa categoria: Cos'è rimasto di quel muro »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook