"Non ci sono guerre tra poveri ma qualcuno soffia sul disagio"

Non so se sia giusto parlare di guerre tra poveri, perché non sono necessariamente tutti poveri gli italiani che vivono in queste periferie. Sicuramente sono emarginati, o marginali, quindi non oggetto di particolare considerazione salvo quando servono per soffiare sul fuoco. La dimostrazione è che questi quartieri erano in parte degradati, mal serviti, scomodi e con poche risorse, al di là dell'abitazione, già prima che arrivasse la pressione dell'immigrazione.
Carlo Lania, Il Manifesto ...
Altro in questa categoria: Italiani, poveri ma belli »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook