21luglio presenta il rapporto "Vietato l'ingresso"

Letto 2342 volte
Etichettato sotto

immezcla
20 01 2015

L'associazione 21 Luglio presenta il rapporto: “Vietato l'ingresso! Passato e presente dell'esclusione sociale. Dialogo tra comunità ebraica e comunità rom a Roma”, a Roma, il 22 gennaio alle ore 17, presso la Casa della Memoria e della Storia, in via San Francesco di Sales, 5.
“La pubblicazione - che si apre con l'episodio del cartello recante la scritta "È severamente vietato l’ingresso agli Zingari”, comparso sulla vetrina di un esercizio commerciale di Roma nel marzo 2014 - nasce dal desiderio – spiegano gli organizzatori - di avviare una riflessione pubblica e dar vita a un dialogo tra rom ed ebrei, comunità profondamente diverse tra loro, accomunate da forme di discriminazione, razzismo e violenza che attraversano la storia europea da secoli.
Nel rapporto sono raccolte ventuno interviste a esponenti della comunità rom e sinta, giornalisti, storici, antropologi, attivisti, ed esponenti della comunità ebraica. Cosa ne emerge? Moltissimi spunti, analisi, confronti, divergenze e a volte pregiudizi reciproci, ed in primo luogo lo stimolo ed il desiderio di uscire allo scoperto, fare outing, mostrare al mondo la normalità delle proprie origini, al fine di promuovere la decostruzione degli stereotipi più diffusi, perseguibile attraverso l’ascolto del punto di vista degli interessati sugli stessi pregiudizi, pratica di buon senso che l’informazione e la politica nostrana sembra ignorare”.
Segue tavola rotonda

con esponenti della comunità ebraica e della comunità rom a Roma
Intervengono: Damiano Cavazza, Pupa Garribba, Nedzad Husovic, Gladiola Lacatus, Sabrina Milanovic, Micaela Procaccia, Dzemila Salkanovic, Piero Terracina, Sandra Terracina.
Modera: Claudio Paravati, direttore di Confronti

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook