Il volto pulito di Tor Sapienza

Un presidio fisso di carabinieri a sbarrare l'ingresso della cooperativa Il sorriso, qualche vetro che porta ancora i segni delle sassaiole del novembre scorso e il razzismo quotidiano tornato a essere luogo comune da panchina o da bar. Tra i casermoni di via Morandi la vita è apparentemente tornata a scorrere come prima, i riflettori mediatici si sono spenti e l'autunno caldo dell'estrema destra romana sembra essersi improvvisamente raffreddato [...]
Angelo Mastrandrea, Il Manifesto ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook