"Gli adulti devono aiutare i giovani a sviluppare consapevolezza"

Professoressa ma cosa sta capitando. Ha visto il video? "Si lo ho visto come altri del genere. È una generazione abituata all'esposizione sui social, anzi che la ricerca». Ma non c'è la consapevolezza delle conseguenze? "E' ridotta dalla abitudine a mostrare tutto di se stessi, dalle emozioni al fisico, alla rabbia, all'amore. E poi perché sono gli stessi adulti a non sollecitare nei ragazzi una valutazione delle conseguenze".
Maria Corbi, La Stampa ...
Altro in questa categoria: Noi, sopravvissute a Boko Haram »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook