Trame di riscatto nella Locride

tessitriceQuell'abito "etico" rosso è degno dei capricci di una dea: prova che se cerchi il buono trovi anche il bello. Capi tessuti a mano in lana bio e ginestra. Abiti da sposa, la linea purissima delle tuniche ioniche. Seta cruelty-free, i bozzoli lavorati salvando il baco: il tessuto viene più morbido e lucente, premio per la nonviolenza. Cangiari (cambiare, in dialetto), brand calabrese di moda fascia-alta, il solo a usare filati totalmente bio, contro la rassegnazione punta l'arma della bellezza etica.
Marina Terragni, Io Donna ...
Altro in questa categoria: Gli uomini che possiamo ringraziare »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook