L'altra faccia degli zingari

ApparenzaNon solamente insulti, paura, sospetto. Ai "nomadi, che malati sono di lontananza, di musica e di esilio" - come poetava il dannunziano Guido da Verona - l'Italia può e deve dare altro. Lo ha appena ricordato, bacchettandoci severamente, la Commissione del Consiglio d'Europa contro razzismo e intolleranza che ha ribadito il nostro forte ritardo nell'attuazione degli impegni presi sull'inclusione dei rom. Però non è facile parlare di "cose zingare". [...] Chi sa, invece, che in Italia almeno 130 mila rom e sinti vivono in abitazioni convenzionali, svolgono un lavoro regolare e pagano le tasse?
Stefano Jesurum, Sette-Corriere della Sera ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook