Dalle riforme di Bourguiba al patto tra islamisti e laici

L'attentato al Museo del Bardo, a Tunisi, riassume gli obiettivi dell'islamismo jihadista. È avvenuto in un rito luogo di cultura, dove si trova una delle più ricche collezioni di mosaici romani; ha investito dei kafir, miscredenti occidentali; ha colpito il Paese in cui si sta dimostrando che la democrazia è compatibile con una società musulmana. È probabile che gli autori non abbiano calcolato tutti questi tre aspetti della loro azione; o che comunque non fossero consapevoli di quanto essi sintetizzino insieme la natura del conflitto che hanno scatenato. 
Bernardo Valli, la Repubblica ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook