×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 415

Terremoto L’Aquila, ricostruzione del centro storico è al 3%

Letto 2442 volte
Etichettato sotto

Il Garantista
27 03 2015

L’Aquila stenta a ripartire, o almeno questo dicono i dati choc comunicati oggi dal sindaco Massimo Cialente. La ricostruzione “dentro le mura ha raggiunto circa il 10% e solo il 3% nella zona più importante del centro storico“, ha detto il sindaco aquilano nel suo intervento alla consegna del ‘Premio di laurea dedicato ai giovani studenti ‘caduti’ a L’Aquila’, promosso dal Consiglio nazionale dei geologi e svoltosi oggi in Campidoglio.

L’obiettivo, ha affermato Cialente, è quello di terminare i lavori di ricostruzione “nel 2017 ma servono ancora circa 3,5 miliardi, oltre ai 4 miliardi già stanziati o spesi”. Il sindaco ha ricordato che “nei quartieri attorno al centro storico la ricostruzione è all’80%. Non abbiamo il personale per portare avanti progetti. Al governo non chiediamo assunzioni, per sgombrare il campo da manie clientelari, ma di spostare gli impiegati da altri uffici”.

Cialente ha sottolineato poi l’importanza della prevenzione: “i terremoti non si possono prevedere. Si può fare solo un programma di prevenzione antisismica mettendo in sicurezza il paese, – ha detto – con interventi anche radicali sulle città, soprattutto sugli edifici del anni ’50-’60. C’è l’obbligo di fare il tagliano all’auto ma non sappiamo niente sulle case dove abitiamo”.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook