Il padrone del tempo. Dire è più di fare

Dalì, soft wachtFilippo Barbera, Il Manifesto
9 maggio 2015

Più sorprendente di Berlusconi. Non solo perché più vicino a noi e quindi capace cli lasciare un ricordo vivido,quasi urticante, ma soprattutto perché più rapido nell'agire. La velocità. Questa è la dote di Renzi. Concentrare più scelte, obiettivi, messaggi, in un lasso di tempo più ristretto, infinitesimale. Dividendo tutto a infinito, anche il rapido Achille non raggiunge mai la lenta tartaruga, che sembra così velocissima. ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook