Licenziamenti preventivi, il Viminale nella bufera

Nessuno dei licenziati (almeno un centinaio) è riuscito a sapere il motivo del benservito preventivo. Di certo è che erano stati assunti per lavorare nei padiglioni dell'Expo ma poco prima di prendere servizio la questura ha negato loro il pass. Ma è la Questura a decidere chi può lavorare dentro a Expo e chi no? Chi gli ha affidato questo compito? Quali criteri e procedure utilizza per fare questa preselezione? E quanto è legittimo tutto ciò? Un problema di trasparenza e possibile discriminazione sui luoghi di lavoro, su cui i diretti interessati chiedono chiarezza.
Roberto Maggioni, Il Manifesto ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook