×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 404

IL FATTO QUOTIDIANO

Il Fatto Quotidiano
5 maggio 2012

Lo scorso novembre l'Agesci aveva dettato le linee guida sull'omosessualità. Arcigay: "Il passo che separa la mancanza di conoscenza e comprensione dal disprezzo verso le persone in ragione del loro orientamento sessuale è breve".
Un documento “sbagliato e disumano” che rappresenta la “fiera del pregiudizio”. Le associazioni gay e lgbt reagiscono duramente contro quanto emerso da un seminario dell’Agesci, l’associazione degli scout cattolici che in un convegno aveva dettato la sua linea: no al coming out dei “capi” gay e giovani scout omosessuali da indirizzare verso uno psicologo per il cambio di orientamento.
di Luca Manes e Mauro Meggiolaro, Il Fatto Quotidiano
10 maggio 2012

Più di trenta domande inviate prima dell’assemblea – a cui l’impresa ha già risposto – e altre dieci che sono state sottoposte alla società all'assemblea dei soci tenutasi l'8 maggio. Gli azionisti critici, guidati dalla Fondazione Culturale Responsabilità Etica (Banca Etica, fcre.it) e da Crbm (crbm.org) scendono di nuovo in campo. “Chiederemo maggiore trasparenza sulle remunerazioni dei manager e sul gas flaring in Nigeria, che provoca gravi impatti ambientali”, ha dichiarato al fattoquotidiano.it Andrea Baranes, presidente della Fondazione di Banca Etica.
di Fabio Marcelli, Il Fatto Quotidiano
11 luglio 2012

La sentenza della Cassazione sulla Diaz mi pare del tutto condivisibile e sacrosanta. Essa conferma l’esistenza di una magistratura indipendente in Italia e mette una parola chiara su uno degli episodi centrali di quella che Amnesty International ha definito la più grave sospensione dei diritti costituzionali nell’Europa del dopoguerra.
di Adele Lapertosa, Il Fatto Quotidiano
5 gennaio 2012
 
Secondo gli ultimi dati, le strutture pubbliche a sostegno delle famiglie sono il 30 per cento in meno del necessario. Crescono quelle private gestite da enti religiosi o confessionali da sempre contrari all'aborto e ai diritti delle donne sanciti nella Legge 194.
Da nord a sud dello Stivale è allarme consultori: i tagli continui e i reiterati tentativi di fare entrare al loro interno i militanti “pro-life” stanno condannando al declino questi presidi sanitari che operano sul territorio fornendo gratuitamente una serie di servizi a donne e famiglie.
di Mario Portanova, Il Fatto Quotidiano
21 luglio 2011

Dieci anni dopo sappiamo molto, ma non tutto. Sappiamo abbastanza di quello che è successo a Genova, quasi niente di quello che è successo a Roma. E il tragico G8 del 20 e 21 luglio 2001, con la morte di Carlo Giuliani, le battaglie campali nelle vie della città, i gravissimi abusi polizieschi alla scuola Diaz e alla caserma di Bolzaneto, entra a buon diritto nel novero dei misteri italiani. Se ne discute in questo giorni (luglio 2011, ndr) nel capoluogo ligure, in un fitto programma di incontri e manifestazioni.

NESSUN EROTISMO NE' PASSIONE, SOLO PERVERSIONE

di Wanda Marra, Il Fatto Quotidiano
18 settembre 2011

"Nessun erotismo, nessuna arte della seduzione, nessuna passione. Nel sesso quest'uomo cerca piuttosto la prova della sua esistenza". Dunque, "il vero luogo del bunga bunga non è il letto, ma il sacrario, il mausoleo cimiteriale dove si prepara illusoriamente un posto nell'eternità". Massimo Recalcati, psicanalista lacaniano così legge la figura (e la patologia) di Berlusconi, anche alla luce delle ultime vicende emerse dalle intercettazioni.
» Leggi tutto

Roma. Anno Domini 2012

di Fabio Ciconte, Il Fatto Quotidiano
22 maggio 2012

Solo una settimana fa il Sindaco Alemanno indossava la fascia tricolore per partecipare alla Marcia per la Vita, patrocinata dal Comune. Se ne stava lì, sotto l’occhio delle telecamere, dietro slogan quali “Aborto, omicidio di Stato”, “Basta genocidi silenziosi”, “L’aborto è violenza, è omicidio”, insomma nulla di inneggiante alla vita!
Intervistato dal Fatto Quotidiano sulla ferocia di alcuni slogan come “colpevoli di omicidio”, Alemanno  si è affrettato a rispondere che “Questi sono problemi degli organizzatori!”. E alla domanda sul perché patrocinasse una manifestazione a cui hanno aderito movimenti di estrema destra, Militia Christi e Forza Nuova, il Sindaco ha continuato a rispondere allo stesso modo.

No more femminicidio: quando le parole contano

di Monica Lanfranco, Il Fatto Quotidiano
25 ottobre 2012

Convenzione non è una parola molto usata nella politica italiana, nemmeno nei movimenti delle donne. La rimise al centro dell’attenzione, negli anni ’90, Lidia Menapace, una delle più autorevoli esponenti del femminismo italiano, non solo per lanciare una convenzione di donne contro le guerre, con la quale dire che la dimensione bellica doveva essere messa al bando dalla storia umana, ma anche per indicare una strada politicamente interessante:

STORIE DI VITA E DI MORTE

di Loredana Lipperini, Lipperatura
5 gennaio 2012

Sul “giardino degli angeli” al Laurentino, Roma, leggete questo post de Il Fatto e soprattutto leggete i commenti, segnalati ieri sera da Lorella con giusta costernazione. Coraggio. Ma leggete anche la notizia apparsa su Il Mattino nel luglio di quest’anno, che sempre Maddalena mi ha inviato via mail:
di Fabio Marcelli, Il Fatto Quotidiano
25 ottobre 2012

E’ innegabile che viviamo in una società tuttora dominata da forti valori di tipo patriarcale, all’insegna della preminenza dei maschi, che non a caso contano la maggior parte dei posti di comando in campo politico, economico, sociale e culturale. Per non parlare di fenomeni come il machismo berlusconiano,

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)