Strasburgo obietta l'Italia

  • Lunedì, 10 Marzo 2014 09:41 ,
  • Pubblicato in La Denuncia
Eleonora Martini, Il Manifesto
9 marzo 2014

Violazione di diritto alla salute delle donne e del principio di non discriminazione. La condanna dell'Italia da parte del Consiglio d'Europa, che questa volta arriva per la mancata applicazione dell'articolo 9 della legge 194 sull'aborto "a causa dell'elevato e crescente numero di medici obiettori di coscienza", è chiara. ...
Cinquemila persone a Roma, in un corteo lungo e colorato composto da movimenti femministi, collettivi transgender e queer insieme a molte realtà e associazioni miste, hanno attraversato le strade dle quartiere Pigneto. ...

Violazione di diritto alla salute delle donne e del principio di non discriminazione. La condanna dell'Italia da parte del Consiglio d'Europa, che questa volta arriva per la mancata applicazione dell'articolo 9 della legge 194 sull'aborto "a causa dell'elevato e crescente numero di medici obiettori di coscienza", è chiara. ...

Obiezione o abiezione?

Ivan Cavicchi, Zeroviolenzadonne
8 marzo 2014

"Abiezione" e "obiezione" ormai fanno coppia, le donne che decidono liberamente e responsabilmente di interrompere una gravidanza, sono sempre più "gettate fuori" (abjicere) dai loro diritti, perché qualcuno "getta" loro contro (objicere) degli ostacoli e degli impedimenti.
Monica Pepe, Zeroviolenzadonne
7 marzo 2014

In Italia diminuiscono gli aborti e aumentano i medici obiettori, non cala invece il tasso di aborto tra le minorenni e le donne immigrate. Cosa vogliono dire questi dati?

Dopo i primi anni dalla legalizzazione, analizzando le caratteristiche del fenomeno e riflettendo sui risultati di indagini scientificamente rigorose con interviste alle donne che richiedevano IVG e a donne in età feconda, la straordinaria riduzione risulta una conseguenza dell'essere il ricorso all'aborto non una scelta, ma un'"ultima ratio", in seguito al fallimento o all'uso scorretto dei metodi adottati per la procreazione responsabile, in un contesto di scarsa conoscenza della fisiologia della riproduzione.  ...

facebook