di Olivier Malcor
31 gennaio 2012

Quando mi sono ritrovato papà nel 2008, pensavo di essere un uomo ‘moderno’ con una certa sensibilità sulle questioni di genere. Avevo anche tutta una serie di teorie sulla parità e le possibili complementarietà tra l’uomo e la donna: uno cucina, l’altro lava i piatti; la donna da il latte e l’uomo fa fare il rutto. È solo poco a poco che le mie teorie sono andate in frantumi e che ho potuto squarciare la cortina della mia mascolinità mai messa in questione fino ad allora.

La rivoluzione si fa per alzata di mano

di Giovanna Pezzuoli e Luisa Ponzato, La 27esima ora
8 ottobre 2012

"Il dopo Paestum? Dobbiamo costruirlo. Non siamo un comitato centrale ma un movimento. La nostra pratica è l’ascolto una di fronte all’altra. L’autonomia di pensiero non l’organizzazione può produrre azione efficaci". Lea Melandri, storica femminista, ha chiuso “Primum Vivere anche nella crisi: La rivoluzione necessaria. La sfida femminista nel cuore della politica”.

facebook