Se nemmeno l'arresto ferma il femminicidio

FemminicidioVerrebbe da dire che non ci sono leggi che possano bastare se a prevalere è sempre quell'impulso di sopraffazione estrema, troppo a lungo normalizzato da una visione dominante sui rapporti mai del tutto neutralizzata.
Titti Marrone, Il Mattino ...
Quell'abbraccio dove quasi non si distingueva la vincitrice dalla sconfitta, ha restituito così, in un baleno, allo sport la sua dimensione più bella e dignitosa della gara spassionata e al mondo femminile una spontaneità che ha bruciato il mito della competizione maligna e infinita e delle donne arpie, prima di tutto fra loro.
Maria Luisa Agnese, Il Corriere Della Sera ...

La riduzione del danno, per ricominciare

  • Sabato, 12 Settembre 2015 14:47 ,
  • Pubblicato in L'Articolo

De ChiricoBarbara Bonomi Romagnoli, Il Manifesto
11 settembre 2015

Fine agosto. A Vienna sfilano in migliaia per dire che questa vita non è vita, se donne e uomini, bambine e bambini, sono costretti dalla disperazione e dalla guerra ad affrontare esodi disumani ...

Usa, la sentenza che riapre il nodo razziale

Una società in cui, in molte e vaste zone, dal colore della pelle dipendono le opportunità di crescita, studio, realizzazione. Una società in cui il razzismo dichiarato o implicito è largamente presente.
Vladimiro Zagrebelsky, La Stampa ...

La paranza dei bambini nella guerra di Napoli

Paura-de-FuturoUna faida generazionale dietro all'uccisione del ragazzo di 17 anni dopo la morte di Gennaro Cesarano. [...] L'unico discorso che ha trovato spazio è stato se a morire sia stato un colpevole o un innocente.
Roberto Saviano, La Repubblica ...

facebook