La Scena Sensibile mobile

  • Lunedì, 06 Giugno 2016 13:17 ,
  • Pubblicato in L'Iniziativa

La Scena Sensibile

  • Lunedì, 06 Giugno 2016 10:53 ,
  • Pubblicato in L'Iniziativa

I 400 colpi. William Shakespeare, Sonetto n. 122

LibroI 400 colpi. William Shakespeare, l'eternità della parola

Il diario, tuo regalo, è qui nella mia mente,
interamente impresso in memoria imperitura

e durerà più a lungo di quei bianchi fogli
al di là di ogni tempo sino all'eternità

I 400 colpi. William Shakespeare, Sonetto n. 130

Henri de Toulouse Lautrec, In Bed The KissI 400 colpi. William Shakespeare, l'eternità della parola

Gli occhi della mia donna non sono come il sole;
il corallo è assai più rosso del rosso delle sue labbra;

se la neve è bianca, allora i suoi seni sono grigi;
se i capelli sono crini, neri crini crescono sul suo capo.

Roma sta morendo e nessuno fa niente

Roma declinoChristian Raimo, Internazionale
10 maggio 2016

E insomma, come volete che diventi Roma? L'altro giorno c'è stato l'ennesimo atto poliziesco: con motivazioni risibili, hanno messo i sigilli al circolo DalVerme, nel quartiere Pigneto,

facebook