Il terrore sul tetto del mondo. Ora il Nepal piange i suoi morti

"Siamo di fronte a una crisi tremenda ed è impossibile anche solo ipotizzare il numero finale delle perdite umane", ha detto un funzionario governativo in lacrime mentre le scosse di assestamento si susseguivano a decine, con punte superiori a 6,6 punti Richter. Poi i soccorritori hanno cominciato a fornire numeri di vittime sempre più alti, i morti accertati nella notte erano già più di 1.400. Ma i dati si riferiscono solo ai cadaveri recuperati nella capitale, dove molte altre vittime sono ancora sotto le rovine.
Guido Santevecchi, Il Corriere Della Sera ...
Altro in questa categoria: Il naufragio dei valori europei »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook