Africa migrantiMarco Bresolin, La Stampa
31 gennaio 2017

"Stiamo camminando sul filo del rasoio". Tra i diplomatici al lavoro sul documento finale del prossimo summit Ue, in programma venerdì a Malta, c'è questa convinzione. Il vertice dei capi di Stato e di governo sarà dedicato ai flussi migratori nella rotta centro-mediterranea, con un focus sulla Libia. "L'urgenza della situazione - si legge nell'ultima bozza circolata ieri tra gli sherpa - richiede ulteriori misure operative".

Migranti, stipati in 40 nei furgoni: "Come carne da macello"

  • Martedì, 31 Gennaio 2017 08:54 ,
  • Pubblicato in La Denuncia
Tratta migrantiLa Repubblica
31 gennaio 2017

Stipati in quaranta dentro un furgone diretto a Ventimiglia, il confine 'caldo' per i migranti, quello che i profughi tentano di valicare per arrivare nel Nord Europa. Trattati "come carne da macello", dice Ilda Boccassini, il procuratore aggiunto della Dda che ha coordinato l'inchiesta.

Morire in Canal Grande

  • Giovedì, 26 Gennaio 2017 11:08 ,
  • Pubblicato in DINAMO PRESS
Migrantigroundzero, DinamoPress   
25 Gennaio 2017

Domenica 22 gennaio Pateh Sabally, un ragazzo di 22 anni, si è suicidato buttandosi in acqua di fronte alla stazione di Venezia. Pateh, originario del Gambia, per arrivare in Italia aveva attraversato il Mediterraneo fino alle coste della Sicilia.
Sopravvissuto alle onde di quel mare in cui molti hanno trovato la morte, è annegato nelle acque calme del Canal Grande sotto gli occhi di centinaia di persone inermi.

In 74 per scortare 29 migranti: così funzionano le espulsioni

  • Mercoledì, 18 Gennaio 2017 08:46 ,
  • Pubblicato in REPUBBLICA
Migranti rimpatri ed espulsioniVladimiro Polchi, La Repubblica
18 gennaio 2017

Il piano di volo è da Fiumicino a Hammamet, con scali a Lampedusa e Palermo. L'aereo è un charter della Bulgarian Air affittato dal Viminale. I tunisini da espellere sono 29 e 74 gli accompagnatori: un funzionario della polizia di Stato, un medico, un infermiere, due delegati del Garante nazionale dei detenuti, 69 agenti di scorta non armati e in borghese. Fascette in velcro legano i polsi dei passeggeri.
Migranti prigioniere a Ponte GaleriaCarlo Lania, Il Manifesto
7 gennaio 2017

Fatta eccezione per il piantone che presidia l'ingresso devi superare tre sbarramenti prima di incontrare una persona. Una recinzione in ferro alta tre metri seguita, pochi passi dopo, da un’altra alta anch’essa tre metri. E poi una porta blindata che introduce in un lungo corridoio in fondo al quale ci sono altre sbarre,

facebook