Bimbo rom muore a cinque mesi

Etichettato sotto

Il Corriere della Sera
09 01 2013

È accaduto nel campo di via Candoni. Trasportato al Bambin Gesù, il piccolo è deceduto poco dopo forse per problemi cardiaci

ROMA - Un bambino di cinque mesi, che viveva nel campo nomadi di via Candoni, alla Magliana, è morto dopo il ricovero in ospedale. Il piccolo, trasportato d'urgenza, dopo l'intervento della polizia, è deceduto al Bambin Gesù. La tragedia dovuta, forse a problemi cardiaci.

GENITORI IN LACRIME - Gli agenti al loro arrivo hanno subito notato un bimbo in gravi condizioni tenuto in braccio e intorno persone che piangevano. Poi l'intervento del 118 e l'inutile corsa in ospedale. Il piccolo avrebbe compiuto sei mesi fra pochi giorni.

«CONDIZIONI DA TERZO MONDO» - Il campo dove il bimbo ha vissuto la sua brevissima vita è al centro di polemiche da mesi. «La situazione è catastrofica - ha sottolineato all'epoca il presidente del XV municipio, Gianni Paris - Attualmente i nomadi residenti nel campo sono 1200 (contro i previsti 500, ndr) e la situazione igienico-sanitaria è ai limiti del terzo mondo. Non esistono canali di smaltimento delle acque reflue, non ci sono container sufficienti, non c'è sorveglianza, i bambini non vanno a scuola e le persone si ammalano».

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook