La guerra delle badanti (Beppe Severgnini, Io Donna)

Nataliya ha 47 anni. È arrivata otto anni fa in Italia dall'Ucraina, confine polacco. I figli e i nipoti della signora italiana di cui si prende cura l'hanno vista piangere davanti al computer, e le hanno chiesto di raccontare: le sparatorie di Donetsk, le mosse di Putin, le elezioni a Kiev. Hanno capito. Le hanno detto che tutto sembra più vicino e reale. Katerina ha 56 anni. Viene da Cernovcy, è un'ex-sindacalista, rifiutò la tessera del partito comunista. All'anziana signora italiana per cui lavora ha insegnato la storia dell'Ucraina, ha spiegato la rivoluzione di Maidan, la presa della Crimea, la guerra nell'est. ...
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook