No Tav sotto processo. E domani in Val di Susa arriva Renzi

Letto 2204 volte
Etichettato sotto

Contro Piano
16 09 2014

E’ ripreso oggi a Torino, nell'aula bunker delle Vallette, il maxiprocesso contro gli attivisti No Tav per le manifestazioni e gli scontri dell'estate 2011 in Valle di Susa. Il dibattimento sembra essere giunto alle ultime battute e la Procura di Torino, rappresentata dal pm Nicoletta Quaglino, ha annunciato di volere svolgere la requisitoria contro i 53 imputati interamente nella giornata del prossimo 30 settembre. La parola spetterà poi ai legali della difesa che hanno preparato arringhe dettagliate ed agguerrite tese a smontare le accuse contro gli attivisti No Tav. Secondo alcune fonti le udienze del processo potrebbero protrarsi fino al 21 gennaio.

E’ atteso intanto per domani, mercoledì 17 settembre , in Val di Susa il premier Matteo Renzi che andrà a visitare il contestatissimo cantiere dell’alta velocità di Chiomonte. Ad attenderlo ci sarà una delegazione di parlamentari Pd, con in prima fila il solito senatore Stefano Esposito, vice-presidente della Commissione Trasporti e nemico accanito del movimento che si oppone alla devastazione della Val di Susa. I No Tav già annunciano la mobilitazione. L’appuntamento è per domani – mercoledi - alle 10 alla centrale di Chiomonte e alle 9 al campo sportivo di Giaglione con bandiere e fischietti.

Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook