La questione (im) morale è dentro la famiglia

Niente è ciò che sembra, neanche se siamo di fronte all'evidenza di un bambino talmente trascurato dai suoi genitori tossicodipendenti da essere rinchiuso in un armadio, infreddolito e ricoperto dalle proprie feci. Per dimostrare il detto per cui - con le parole dell'attore Nikolaj Coster-Waldau - "un libro non si giudica dalla copertina", la regista danese Susanne Bier con il suo Second Chance ci mette di fronte a "due situazioni molte estreme"
Giovanna Branca, Il Manifesto...
Altro in questa categoria: Alla fiera dell'ipocrisia »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook