Nucleare, l'ira di Israele. No a un accordo se l'Iran non ci riconosce

Il braccio di ferro è durato dodici anni, fra omicidi mirati, sabotaggi, minacce e sanzioni. Ma adesso è finito, l'Iran si appresta a riprendere un ruolo nella comunità internazionale, mentre Benjamin Netanyahu guarda indietro e si sente il grande sconfitto. Ieri il premier dello Stato ebraico ha convocato una riunione urgente del consiglio di Difesa per esaminare l'accordo di Losanna, subito definito "una minaccia per la sopravvivenza di Israele". 
Giampaolo Cadalanu, La Repubblica ...
Altro in questa categoria: Mettiamo un libro nell'ozio »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook