Al via nelle scuole la "settimana contro la violenza"

www.lastampa.it
12 10 2009


Al via nelle scuole la "settimana contro la violenza"
 
 
Intesa tra i ministeri di Pari Opportunità e Istruzione, testimonial Marco Carta  
 

Parte da oggi nelle scuole italiane la "settimana contro la violenza", una iniziativa frutto di una intesa tra il ministro per le Pari Opportunità, Mara Carfagna, e il ministro dell’Istruzione, Mariastella Gelmini: testimonial dell’iniziativa il cantante sardo Marco Carta, trionfatore di Sanremo, che ha anche partecipato alla realizzazione di uno spot, in programmazione da oggi, dall’evocativo titolo “La violenza è l’unica nota stonata”.

Domani i due ministeri interessati, Istruzione e Pari Opportunità, firmeranno un bando di concorso per gli studenti che si esercitino a produrre un’opera (testo, disegno, scultura, videografica, musicale e, addirittura, graffiti) sul tema del contrasto alla violenza.

Durante la settimana si attiveranno dibattiti, proiezioni di film e lezioni su come contrastare tutte le forme di violenza fisica, psicologica o tecnologica. All’interno degli istituti si svolgeranno incontri con specialisti, esperti di associazioni (come Telefono azzurro) ed anche personale della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Polizia Postale.

Fra gli operatori più richiesti dai dirigenti scolastici ci sono quelli della Polizia Postale; oggetto delle lezioni, tra l’altro, l’uso consapevole e non violento dei social network come Facebook. Altri esperti che parteciperanno alla Settimana sono gli operatori della Polizia di Stato e dai carabinieri anti-stalking. Previsti anche corsi di autodifesa per le studentesse. Altro partner dell’evento è Telefono Azzurro. Fra i temi in discussione, anche il bullismo.

È stato anche indetto un concorso rivolto alle scuole per l’ ideazione e la realizzazione di una campagna di comunicazione contro la violenza fisica e psicologica. «Per contrastare sul serio la violenza e diffondere la cultura del rispetto e della tolleranza nei confronti delle donne e dei più deboli in genere, occorre lavorare innanzitutto sui ragazzi. Grazie alla mia collega Mariastella Gelmini, è stato possibile portare tutto ciò fin dentro le scuole» ha detto il ministro Carfagna.

 
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/scuola/grubrica.asp?ID_blog=60&ID_articolo=1175&ID_sezione=255&sezione=News
Altro in questa categoria: Manuale di felicità per sole donne »
Devi effettuare il login per inviare commenti

facebook