×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 406

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 404

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

La Denuncia


Si avvicina l'8 giugno, data fissata per l'audizione di Joy al tribunale di Milano e intanto crescono le pressioni in stile mafioso perché non le venga riconosciuto la condizione di 'vittima di tratta' e dunque il diritto all'articolo 18, rendendo, così, sempre più incombente il rischio dell'espulsione. Ricordiamo che il rimpatrio di Joy equivarrebbe ad una sua condanna a morte.
Paradossalmente, una decina di giorni fa i quotidiani italiani hanno parlato del Rapporto sull'Italia del Comitato per la prevenzione della tortura del Consiglio d'Europa. In questo dossier sarebbe riemersa, nella parte riguardante i lager di Stato per migranti, la vicenda di Preziosa, la trans massacrata di botte dalla polizia nell'allora Cpt di via Corelli nell'estate del 2008. Vicenda che venne poi archiviata, su richiesta del pm Carlo Nocerino, "per mancanza di testimoni".

Siria I Care

  • Nov 05, 2012
  • Da
da DonneViola
3 novembre 2012

Sangue, morti, profughi disperati e città distrutte: case, ospedali, scuole e biblioteche, luoghi di culto e musei.
La storia e la vita evaporano sotto le bombe.
Numerose sono le fonti di informazione, spesso contrastanti perchè purtroppo non c'è chiarezza.
di Paolo Brogi e Simona De Santis, Corriere.it
10 maggio 2012

Il Consiglio di istituto del liceo Righi di Roma, a maggioranza, ha detto no all’assemblea con Giovanna Marturano, partigiana. Ed è polemica. L’assemblea d’istituto del noto liceo scientifico di via Campania è in programma giovedì 10 marzo dalle 8.30 alle 12.30 (ma nella sede di via Boncompagni). Sul sito del Righi è pubblicato il programma della mensile assemblea d’istituto: «Introduzione sulla storia della Resistenza a Roma; dibattito, l’importanza della Resistenza oggi come ieri e, infine, l’eventuale proiezione del film “Roma città aperta”. Poi, varie ed eventuali».
di Loredana Lipperini, Lipperatura
20 gennaio 2012
 
Avrete letto del putiferio, ora anche italiano, che gruppi di cattolici oltranzisti stanno scatenando contro uno spettacolo teatrale.  Fra quei gruppi c’è Militia Christi. Dunque, la storia di oggi riguarda quel che è avvenuto a settembre a Torino, ed è stata raccontata sulle pagine locali di Repubblica. Ps. Vi ricordo che domani dalle 9.30 alle 18.30, alla Casa Internazionale delle Donne a Roma, si terrà l’incontro nazionale sui consultori “La vita siamo noi”.

Dicono che i bambini uccisi dall’aborto sono stati sostituiti dagli extracomunitari destinati «a diventare nostri schiavi», lanciano l’allarme sull’Islamizzazione dell’Europa, dichiarandosi membri anche del partito di Magdi Cristiano Allam. 

STORIA DI MANUELA

  • Gen 07, 2012
  • Da
di Loredana Lipperini, Lipperatura
7 gennaio 2012

Avevo 18 anni e non ero pronta. Amavo il mio ragazzo ma, appunto, era soltanto un ragazzo, che di anni ne aveva 21. Era il primo anno di università, il primo fuori casa. Era un anno di euforia.
Prime volte che facevamo l’amore. Inesperti entrambi, ci siamo lasciati andare con la passione tipica della scoperta. E abbiamo sbagliato.
da repubblica.it
25 ottobre 2011


Vedi il video

La segnalazione di un lettore italiano che vive in Canada: il video è stato girato davanti a un negozio di abbigliamento che si trova in Yonge Street, la via principale della città. In vetrina, al posto dei manichini, ragazzine di circa 10 anni che ballano vestite in maniera provocante.


17 ottobre 2011

La XIII Conferenza Internazionale contro la violenza di genere che si è svolta a Roma l’11-12-13 ottobre alla Protomoteca del Campidoglio e ha proseguito con workshop di approfondimento tra le esperte alla Casa Internazionale delle donne, segnala:
 - il grande afflusso di 500 donne esperte del settore arrivate da tutto il mondo a Roma per seguire e partecipare ai lavori della XIII Conferenza Internazionale contro la violenza di genere;

SU CRISTINA, ANCORA

  • Ott 04, 2011
  • Da
di Laura Eduati, casalingafelice
29 settembre 2011

A soli cinque giorni dall’apertura del blog di Cristina, penso di dovere fare ulteriori chiarimenti. Il blog ha ottenuto un numero strepitoso di contatti, numerosi commenti di incoraggiamento e anche critiche. Mi occuperò di queste ultime.
La critica più pressante è quella che il racconto di Cristina rischia di mettere in discussione l’intero sistema dei centri antiviolenza. Non è così, anche se può sembrare. Cristina non è eterodiretta, e non risponde ad alcuna logica complessiva. E’ stata lei, insieme con altre donne, a firmare una lettera di protesta per le umilianti condizioni di vita nel centro di Torre Spaccata (Roma) quando questo era gestito dalla cooperativa Virtus.
da Le compagne di Roma Nord

Esprimiamo la massima solidarietà ad F., la ragazza che lo scorso 30 aprile ha subito uno stupro di gruppo in via di Pineta Sacchetti. Quanto avvenuto e' inaccettabile.
Ancora una volta ribadiamo che la violenza contro le donne non ha età, razza, colore passaporto.

di Doriana Righini, scirocconews.it
2 giugno 2011

Nonostante la legge 20 e la previsione nel bilancio 2011, la Regione Calabria ha finanziato solo i centri e non le case d'accoglienza. Perché?
In Italia esiste un Piano nazionale contro la violenza alle donne. Ma, aldilà degli ottimistici proclami, i presidi di contrasto stanno attraversando una fase delicatissima della propria esistenza, dovuta alle difficoltà economiche, oggi più che mai patologiche, dei servizi alle donne e alla loro salute. E per questo c’è chi si chiede se il ministro Carfagna ci sia o ci faccia. Da tempo, oramai, si paventa la chiusura di molti centri antiviolenza in tutto il territorio nazionale, con il rischio di vanificare anni di esperienza e professionalità ma soprattutto di lasciare sempre più sole le donne in difficoltà.

facebook

Zeroviolenza è un progetto di informazione indipendente che legge le dinamiche sociali ed economiche attraverso la relazione tra uomini e donne e tra generazioni differenti.

leggi di più

 Creative Commons // Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Gli articoli contenuti in questo sito, qualora non diversamente specificato, sono sotto la licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 3.0 Italia (CC BY-NC-ND 3.0)